Da quale pecora proviene la lana cashmere? Gli errori più comuni

Da quale pecora proviene la lana cashmere? Gli errori più comuni

Il cashmere è un materiale pregiato amato da molti per la sua morbidezza e il suo calore invernale. Tuttavia, molte persone sono confuse riguardo alla sua origine. In questo articolo, esploreremo in dettaglio le domande più comuni: quali animali producono il cashmere? E il cashmere è davvero lana?

La Pecora o la Capra: da quale animale deriva il Cashmere?

Una delle credenze più comuni sul cashmere è che provenga dalle pecore, ma  non è così.

Il cashmere non deriva dal manto delle pecore, ma dal sottopelo della capra hircus.

 

Capra cashmere hircus

La capra hircus è originaria dell' Asia Centrale e di alcune regioni dell'Himalaya. Il nome cashmere deriva dalla regione dell'India Kashmir da dove si esportò la fibra in Europa fin dall'inizio del 1800.  

Il Cashmere è un tipo di Lana?

Molti credono erroneamente che il cashmere sia semplicemente un tipo di lana, ma in realtà, ci sono differenze significative tra i due filati.

La lana, che proviene dalla tosatura delle pecore, è costituita da fibre di cheratina che si trovano sia nella parte esterna che interna del pelo della pecora. La lana è notoriamente resistente e adatta a una vasta gamma di utilizzi, dall'abbigliamento all'arredamento. Tuttavia, le fibre di lana tendono ad essere più spesse e possono risultare ruvide o pruriginose per alcune persone.

Il cashmere è un filato naturale, noto per la sua estrema morbidezza e leggerezza. Questa soffice fibra proviene dal sottopelo della capra hircus ed è significativamente più sottile rispetto alla lana. Le fibre di cashmere sono sottili, lisce e incredibilmente calde. Questa combinazione di qualità lo rende un materiale ideale per abbigliamento di lusso come maglioni, sciarpe e coperte.

Le Convinzioni Comuni sul Cashmere

Oltre alle idee errate sulla sua origine e composizione, ci sono alcune idee comuni sul cashmere.

  1. Il Cashmere è inaccessibile: spesso il cashmere è sinonimo di abbigliamento di lusso, ma esistono opzioni accessibili. Ad esempio, puoi acquistare maglie in cashmere rigenerato o realizzate con una miscela di filati naturali che non contengono cashmere al 100%, ma che comunque offrono le sue caratteristiche distintive permettendoti di godere di tutti i suoi benefici.

  2. Il Cashmere è troppo delicato: il cashmere è certamente delicato, ma con la cura adeguata, può durare a lungo. Segui i consigli presenti nel nostro blog per conservare e lavare al meglio il tuo maglione.

  3. Il Cashmere è adatto solo all'inverno: il cashmere è noto per il suo calore, ma ci sono capi leggeri ideali per le mezze stagioni. Scopri i nostri capi in misto lana merino, cashmere e seta per godere del comfort del cashmere durante tutto l'anno.


Ti potrebbe anche interessare

Visualizza tutto