Che differenza c'è tra maglia calata e maglia tagliata?

Che differenza c'è tra maglia calata e maglia tagliata?

La maglieria è un’arte antica e raffinata, che richiede abilità, creatività e passione.

Chi ama indossare capi in maglia sa apprezzare la morbidezza, la caldazza e la comodità che essi offrono.

Ma non tutti i capi in maglia sono uguali: esistono infatti diverse tipologie di lavorazione, che influenzano la qualità, la vestibilità e l’estetica dei prodotti.

In questo articolo vogliamo illustrare le differenze tra due delle principali tecniche di maglieria: la maglia tagliata e la maglia calata.

Cos'è una maglia tagliata?

La maglia tagliata è una tecnica che prevede il taglio di tutte le parti di un modello da un unico telo di maglia. A seguire viene fatto l’assemblaggio dei vari pezzi tramite apposita macchina, chiamata tagliacuci.

Questo metodo di lavoro è più semplice e veloce, ma ha alcuni svantaggi, tra cui per esempio:

  • il capo di maglieria tagliato risulta meno aderente al corpo
  • le cuciture sono più visibili e meno resistenti
  • Infine a causa della tecnica che prevede di tagliare e cucire dei pezzi di maglia tra loro, si producono degli scarti di tessuto che vanno smaltiti.

La maglia tagliata è spesso usata per realizzare capi destinati al mercato del Fast Fashion, dove i consumatori seguono le mode del momento. Inoltre sono capi che mediamente non richiedono una grande cura dei dettagli da parte di chi li acquista e soddisfano quindi questo tipo di esigenza.

Cos'è una maglia calata?

La maglia calata è invece una tecnica più sofisticata e artigianale, che richiede una maggiore competenza da parte di chi la produce.

La maglia calata consiste nel creare delle curvature e dei giri nella trama, calando gli aghi della macchina (abbassandoli in pratica), per ottenere le forme desiderate.

Per esempio si può calare gli aghi della macchina di maglieria lineare per realizzare componenti del maglione come il collo o il giro manica.

Questo metodo, anche se più complesso, ha molti benefici:

  • il capo risulta più armonioso e funzionale
  • le cuciture sono più pulite e precise
  • non si producono sprechi di materiale.
  • il capo di maglieria risulta decisamente più bello e raffinato da vedere

 

La maglia calata è spesso usata per realizzare capi classici , che offrono una vestibilità superiore e un tocco di ricercatezza, grazie alla cura artigianale nella loro produzione.

 

Maglieria calata Lanaioli

In conclusione, possiamo dire che la maglia tagliata e la maglia calata sono due tecniche diverse, che si adattano a esigenze e gusti diversi.

La maglia tagliata è più economica e pratica, ma meno duratura e raffinata. La maglia calata è più costosa e laboriosa, ma più confortevole e elegante.

La scelta dipende dal tipo di capo che si vuole realizzare e dal pubblico a cui si vuole rivolgere.

Noi Lanaioli prediligiamo la maglia calata che è la tecnica che maggiormente utilizzano i nostri artigiani per le produzioni di particolare pregio come i maglioni 100% cashmere uomo della nostra collezione.

Anche molti capi della produzione delle maglie in puro cashmere da donna sono prodotte con la tecnica della maglia calata, per una maggiore raffinatezza e classe per chi li indossa.


Ti potrebbe anche interessare

Visualizza tutto